Posted on

Tour e Manifestazioni – 2011

Fabri Fibra – “Controcultura Tour”

 

Nel 2011 continua il tour iniziato nella fine del 2010 (Tour 2010) e basato sull’album Controcultura di cui ricordiamo i brani: Vip in trip; Le donne; Tranne te

Sotto, una foto dal concerto di Firenze:

fabri fibra controcultura live

Dolcenera – “Evoluzione Della Specie Tour”

Nel 2011 viene pubblicato “Evoluzione della specie” il quinto album dell’artista pugliese che grazie anche al primo singolo estratto “Il sole di domenica” arriva in 15° posizione nella classifica italiana. Il relativo tour è diviso in 2 segmenti, il primo estivo prevalentemente in piazze, e il secondo (partito dopo l’uscita del secondo brano “L’amore è un gioco”) teatrale.

Sotto è possibile vedere un video amatoriale del tour estrapolato dal concerto al Teatro Municipale di Casale Monferrato (Alessandria)

Planet Funk – “The Great Shake Tour”

A distanza di 5 anni dal loro ultimo album, la band formata da: Marco Baroni, Domenico Canu, Sergio della Monica, Alex Neri, Alex Uhlmann e Luca Capasso, pubblica “The Great Shake” con l’uscita del singolo “Another Sunrise” e del relativo tour.

Sotto, un video amatoriale ripreso nella data di Quartu:

 

 

Giusy Ferreri – “Il Mio Universo Tour”

Il 16 febbraio 2011 esce il nuovo album “Il mio universo” che raggiunge l’11° posizione in Italia e grazie al quale riceve una nomination ai TRL Awards come “Best talent show artist”. Il tour la vedrà impegnata da aprile a settembre.

Sotto, un video dal Teatro Nuovo di Milano:

 

Valerio Scanu – “Parto Da Qui Tour”

 

Ad un anno dalla vittoria a Sanremo, viene pubblicato il suo terzo album “Parto da qui” che oltre a conquistare il Disco d’Oro, arriva sino alla 2° posizione in Italia. Il relativo tour parte a marzo e lo terrà impegnato fino a novembre.

 

G. A. Le Muse – “Almene ‘mparadise né moje né marite”

Ass. La Bottega Del Sorriso – “Lo Spazzacamin”

 

Mika & Leona Lewis

L’Hotel Cala di Volpe, icona della Costa Smeralda, porta altre 2 grandi star per il suo facoltoso pubblico. Di seguito, alcuni articoli sui 2 eventi: La Nuova Sardegna ; Web Music World ; ANSA

Sotto, il link al video del concerto di Leona Lewis:

Video su Facebook

Andrea Bocelli & Chris Botti

Festa privata con protagonista il grande Andrea Bocelli e il trombettista Chris Botti.

Ricky Martin

Festa privata in Sardegna con Ricky Martin

Toto @ Villafranca

I Toto tornano in Italia per esibirsi al Castello Scaligero di Villafranca (VR).

Sotto, un video del concerto:

 

Castelbasso – Progetto Cultura

Megahertz + Sergio Carnevale

Due realtà, quella elettronica di Megahertz (polistrumentista e session-man che vanta collaborazioni con Morgan, Gazzè, Coccoluto) e quella dei ritmi improvvisati di batteria di Sergio Carnevale (Bluvertigo, Morgan, Baustelle, Max Gazzè, Mauro Pagani, etc.), si incontrano-scontrano in una performance live in cui analogico e digitale si fondono in sonorità elettroacustiche del tutto sperimentali.

Il risultato è un mix tra dancefloor e melodie più pop, dove sintetizzatori analogici, theremin e drum machine ora vengono sovrastati, ora accompagnano, ora lasciano spazio alla dinamicità e alla forza della batteria live.

Cesare Picco + Taketo Gohara

Un progetto speciale del pianista e compositore Cesare Picco (piano & programming) accompagnato dal sound designer giapponese Taketo Gohara (live electronics). Il concerto è un viaggio libero tra sonorità classiche e contemporanee in cui la magia e la familiarità del suono del pianoforte si intrecciano con le sperimentazioni della musica elettronica, gettando un ponte ideale tra il calore del Mediterraneo e l’estetica musicale dell’Estremo Oriente.

Cesare Picco ha scritto, tra gli altri, per il Quintetto Bibiena, la Camerata di Berlino, la Royal Manchester Orchestra, un’opera lirica per l’Arena di Verona e composto balletti per l’étoile Luciana Savignano. Taketo Gohara, specializzato nelle musiche per film in surround, ha mixato la colonna sonora composta dalla Banda Osiris, vincitrice dell’Orso d’argento al festival di Berlino, del film “Primo Amore” di Garrone.

Carlot-ta

Carlotta Sillano, in arte Carlot-ta, giovanissima, combinando cantautorato e sperimentazione, accorda la leggerezza della voce con un songwriting già maturo e consapevole che fonda la sua originalità sulla curiosità di esplorare sonorità nuove che si sviluppano attorno e a partire dal pianoforte.

Le sue canzoni, per le quali si ispira anche, e con il dovuto rispetto, a geni come Shakespeare, Emily Dickinson, Baudelaire, Blake, Prévert e T. S. Eliot, sono il frutto di una ricerca tesa verso armonie irregolari e strutture inconsuete, ma che, riascoltate con attenzione, inducono a fischiettarle.

Il riconoscimento alle sue doti è venuto non solo dalla partecipazione al Premio Tenco in occasione del quale è stata indicata come “rivelazione della rassegna sanremese”, ma anche dalla condivisione della scena con artisti come Melissa Auf Der Maur, Cocorosie, Morgan, Kaki King, Nada, Massimo Volume, Paolo Benvegnù.

G.S.M. Trio

Servillo, voce, Girotto, sassofoni, clarinetto basso e flauti andini, Mangalavite, pianoforte, tastiere e voce: un trio che esprime tre ricche personalità formate da culture musicali diverse, maturate nelle ripetute collaborazioni che i singoli musicisti hanno alternato nel corso degli anni. I brani proposti rivelano una “doppia cittadinanza” latino-americana ed europea, mondi e atmosfere culturali differenti che compongono un mix suggestivo ed evocativo.

Ne sono all’origine l’elegante duo composto da Javier Girotto e dal pianista argentino Natalio Mangalavite, al quale si è poi aggiunta la voce di Peppe Servillo, andando, così, a creare il Trio G. S. M. La loro collaborazione è sfociata nel disco “L’Amico di Cordoba” e in “Fútbol”, altro disco animato da racconti musicali in cui si alternano storie di vita, d’amore e di pallone, tra gioie, delusioni, vittorie e sconfitte.

Othon & Tomasini

Compongono questo innovativo duo londinese Othon Mataragas, ateniese, ed Ernesto Tomasini, palermitano. Il primo compositore/pianista e il secondo attore/cantante, si sono esibiti in prestigiose sale da concerto e teatri di tutta l’Europa. Alcuni loro concerti a Londra sono stati messi in scena alla Queen Elizabeth Hall, alla Roundhouse, al Leicester Square Theatre e alla National Portrait Gallery. Othon è musicista eclettico, virtuoso del piano e autore di musica per film.

Le sue esecuzioni si attagliano perfettamente alle strabilianti 4 ottave di estensione della voce di Tomasini, che, dopo il teatro e il cabaret, ora si esibisce come cantante di musica sperimentale. Il programma del concerto di Castelbasso comprenderà una selezione di pezzi per pianoforte e voce, tratti dal repertorio appositamente composto da Othon per la voce di Tomasini. Visti i precedenti, sarà uno spettacolo di intrattenimento intenso e di una qualità straordinaria.

Los Jaivas

Los Jaivas, apparsi nel panorama della musica cilena oltre quarant’anni fa, compongono un gruppo che suona un originale progressive rock andino, una sorta di miscela fra il rock inglese e la musica tradizionale del Sud America, facendo uso di tastiere, chitarre acustiche ed elettriche, flauti e vari strumenti musicali esotici, che imprimono una coloritura speciale ai loro concerti.

Castelbasso è stato incluso nel loro tour mondiale “Alturas de Machu Picchu”, sponsorizzato dal Governo cileno e organizzato in occasione dei 100 anni della scoperta del Machu Picchu, e dei 60 anni della pubblicazione del “Canto General” di Pablo Neruda, nel quale il Nobel cileno dedicò versi memorabili alle “Alturas de Machu Picchu” che poi Los Jaivas musicarono, creando il loro capolavoro. Ricorre inoltre il trentennio del video, altro capolavoro della band, e speciale TV presentato dal Nobel Mario Vargas Llosa, nel quale essa canta i versi di Neruda proprio sulle “Alturas”.

Jano Quartet + Luca Aquino

Le dinamiche concettuali del concerto ruotano intorno alla struttura del reportage, costruito utilizzando sonorità attuali, cercando di trasmettere una visione nuova ed accattivante del jazz. I quattro musicisti, ciascuno con un diverso bagaglio esperienziale, intraprendono, attraverso il linguaggio del jazz, l’esplorazione espressiva di materiali sonori, cimentandosi in cerebrali interazioni improvvisative.

Il percorso musicale del quartetto in questa occasione incrocia Luca Aquino, affermato trombettista della scena jazz italiana. Lo spettacolo offrirà brani originali tratti dal primo album dello Jano Quartet “Naked Things” e composizioni inedite nate dalla collaborazione con Aquino.

Il quartetto è composto da Gianluca Caporale, sax soprano/tenore e clarino, Emiliano D’Auria, piano e live electronics, Amin Zarrinchang, contrabbasso, Alex Paolini, batteria e live electron ics.

Vincenzo Vasi + Giorgio Pacorig

“Perfavore Sing” è un progetto-studio di Vincenzo Vasi sulla voce e la vocalità e sui vari modi di “trattare” le canzoni. Nello spettacolo castelbassese ne darà una sorprendente dimostrazione, interpretando, oltre alle sue canzoni e a quelle di altri autori, composizioni di Bruno Lauzi, Frank Zappa, Franco Battiato, Anna Oxa, Peter Gabriel, The Residents, Violeta Parra, David Lynch, Ella Guru. Vincenzo Vasi, polistrumentista (basso, theremin, vibrafono, chitarra, ukulele, giocattoli, tastiere, flauto a tiro, ecc.) e compositore, è considerato uno degli artisti più eclettici nell’ambito di vari generi musicali, dalla sperimentazione elettronica sino al pop d’autore. Giorgio Pacorig, che svolge un’intensa attività sia come pianista-tastierista sia come compositore, ha dato vita a numerose formazioni che spaziano dal jazz alla musica elettronica, dalla musica per film alla musica improvvisata.

Manuel Agnelli + Xabier Oriondo

Manuel Agnelli, produttore artistico, compositore, autore, cantante, chitarrista e pianista, fondatore e leader della band degli Afterhours, ha collaborato, tra gli altri, con Mina, Patty Pravo, Greg Dulli, Marc Lanegan, John Parish, Stef Kamil Carlens, Brian Ritchie; Xabier Iriondo, performer tra la sperimentazione della musicalità degli oggetti e il live in solo, è esploratore di un metalinguaggio di suoni e sfumature che sfiorano a tratti il silenzio e a tratti il rumore.

Due artisti di evidente talento che in duo propongono in esclusiva per Castelbasso uno spettacolo unico nel quale sono presentati letture, improvvisazioni strumentali e brani del repertorio degli Afterhours. Un concerto nel quale si susseguono momenti fatti di atmosfere diversificate, con il passaggio dalla forma canzone ai duelli chitarristici, dal reading alle improvvisazioni radicali.